Angel investors e Venture capitalist, le differenze

Quali sono le differenze tra l’Angel Investors e il Venture Capitalist? Noi in Italia non le abbiamo ancora ben chiare e sono molte le persone che pensano si tratti della stessa cosa. Cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento.

L’Angel Investors, chiamato anche Business Angel o Investitore Informale, è un soggetto che decide di investire sulla vostra attività. Le sue capacità economiche devono essere comprese tra i 50.000 e i 500.000 euro. In America ad esempio, l’Angel Investors può arrivare anche a investire ben 5 milioni di dollari. Tra le altre caratteristiche del Business Angel è l’avere un patrimonio di almeno 1 milione di dollari o un reddito annuo di circa 200.000 dollari.

Spesso gli Angel Investors sono manager in pensione, ex titolari d’impresa o persone con un alto reddito che desiderano investire in nuove imprese con lo scopo di ottenere un alto rendimento nel futuro. Queste persone oltre a investire in denaro, offrono anche conoscenze e consigli molto preziosi a livello di gestione.

Si parla di investitori informali perché il rapporto che li lega all’imprenditore è spontaneo e deve basarsi sulla fiducia. Ovviamente il denaro viene investito con lo scopo di aumentarlo quando l’azienda prenderà piede.

Un imprenditore può anche decidere di rivolgersi ai sindacati di Angels, così di avere tra le mani una quantità superiore di denaro da investire nella propria startup. In questo caso gli investimenti possono raggiungere tranquillamente i 750 mila dollari. Quest’ultimo modello sta diventando sempre più sfruttato.

I Venture Capitalist invece sono persone ben disposte a investire anche su quelle grandi aziende in fase di sviluppo che hanno un alto potenziale di rischio, ma che il settore può offrire anche elevati margini di rendimento.

In pratica, si prendono dei rischi che ben pochi operatori finanziari sono disposti ad assumersi. Quando non vengono raggiunti gli obbiettivi a livello economico, il Venture Capitalist perde il denaro che ha investito. Ovviamente lo scopo non è quello di perdere, ma di vincere. Per questo motivo tali persone individuano i migliori progetti e effettuano severe selezioni prima di scegliere i giovani imprenditori su cui puntare.

Oltre a fornire i fondi necessari a quelle giovani imprese che dimostrano di poter avere un tasso di crescita rapido, donano anche idee, conoscenze e consigli per avanzare quanto prima del mondo imprenditoriale.

A primo impatto in effetti le figure di Angel Investors e Venture Capitalist sembrano essere molto simili. Ecco invece la differenza: i Business Angel investono l’impresa nella face di crescita e di avvio, la aiutano per così dire a “prendere il volo”. I Venture Capitalist invece si interessano solo a quelle imprese che sono già entrate nelle fasi successive e hanno bisogno di crescere in fretta.